Curare la Stitichezza Nei Cani

Rimedi Naturali per la Stitichezza del Cane

 

Se il vostro cane ha difficolta’ nel fare i bisogni, è probabile che siete alla ricerca di rimedi casalinghi per la stitichezza nel cane. In alcuni casi, i cani si sforzano a produrre feci, ma le feci sono secche e dure, mentre in a altri casi, il cane si posiziona per fare i bisogni ma non c’e’ alcun segno di movimento intestinale. Naturalmente, la seconda circostanza è più preoccupante e dovrebbe preoccupare di più se il cane continua a sforzarsi regolarmente durante il giorno senza produrre nulla. Esistono cure naturali per la stitichezza del cane, ma è importante  determinarne prima la causa. Alcuni casi possono essere curati a casa attraverso un rimedio naturale mentre altri hanno bisogno di  immediata attenzione del veterinario.

home remedies dog constipation

 Rischi di Occlusione Intestinale

I casi più preoccupanti di stitchezza nei cani includono quelle in cui i cani si sviluppano altri sintomi insieme all stitichezza. Se il vostro cane è un “cane aspiravolvere” che succhia qualsiasi cosa alla sua portata, if fatto che non produce feci, potrebbe suggerire la presenza di un occlusione intestinale, soprattutto se il cane inizia a vomitare  e non è in grado di mantenere giu’ ne’ il cibo e / o l’ acqua.

In poche parole, l’ occlusione blocca il cibo che non puo’ piu’ passare e quindi e’ vomitato. Il cane sviluppa dolore addominale, non mangia e diventa apatico.

Se il vostro cane ama inghiottire pietre, bottoni, monete o qualsiasi cosa ed i sintomi di cui sopra sembrano fin troppo familiari, allora è necessaria una visita veterinaria al piu’ presto. I raggi X confermeranno la presenza di un occlusione and l’intervento chirurgico di emergenza può essere necessaria se le cose non si smuovono.

Altre Cause di Stitichezza Nel cane

Se il cane non ha una reputazione “aspirapolvere”, ma i sintomi di cui sopra appaiono ancora troppo familiari, e’ ancora importante una visita dal veterinario in quanto vi sono altre cause di difficoltà nell’ andare di corpo nri cani, come la presenze di polipi, tumori,ripiegamento nell’ intestino (chiamato intussuscezione) o un ingrossamento della prostata che può bloccare il passaggio delle feci.

Avvolte il problema è più in basso, ascessi rettali, fistole, prolasso, o un tumore anale può essere un fattore. Potete ispezionare la zona per eventuali anomalie o meglio, far controllare ad un veterinario, considerando che molte volte il problema non può essere visto visibilmente ad occhio nudo.

Alcune condizioni endocrine come l’ipotiroidismo o problemi paratiroidi possono causare stitichezza. Un test di per controllare il livello della tiroide può essere utile per escludere queste condizioni. A volte i parassiti possono portare un attacco di stitichezza. Tricocefali sono una causa nota. Portate almeno una volta all’ anno le feci del cane dal veterinario per controllarli per i parassiti. Le feci devono essere fresche e non piu’ vecchie di 12 ore.

Anche danni neurologici possono interrompere  la funzione dei nervi relativi alla promozione dei movimenti intestinali. Ciò può verificarsi a causa di traumi, danni ai nervi, o malattie del midollo spinale per citarne alcuni.

Avvolte la causa di stictichezza nei cani è un farmaco che il vostro cane prende. Diuretici, antistaminici e antiacidi possono essere i colpevoli. Il tramadolo è anche noto per essere un colpevole. Leggere l’etichetta del farmaco con attenzione e vedere se la stitichezza è elencato come effetto collaterale.

Alcuni cani sviluppano stitichezza dopo un intervento chirurgico. Questo può essere un evento normale a causa del fatto che il cane ha digiunato la sera prima ed è probabile che rifiuta il cibo dopo l’ operazione. Con meno cibo nello stomaco, c’è meno bisogno di andare di corpo. Il tempo di recupero e il dolore sono altri fattori che contribuiscono. Di solito dopo che il cane comincia a mangiare normalmente ed efficaci antidolorifici vengono somministrati e il si sente meglio e la sttichezza scompare.

Quando la stitichezza è accompagnata da debolezza, perdita di appetito e vomito, il caso è andato troppo lontano. Il veterinario deve essere visto. Il cane può avere bisogno di liquidi per essere re-idratato e possibilimente un clistere. Farmaci come docusato sodico (Colace) o lattulosio può essere prescritto dal veterinario per ammorbidire le feci.

I proprietari devono essere informati che l’uso di clisteri per uso umano possono essere tossici per i nostri animali domestici e puo’ causare anche grossi problemi!

Rimedi Per Stitichezza Nei Canighiandole anali del cane

I rimedi per la stitichezza nel cane sono solo per i casi lievi, in cui i cani non sono mostrano altri segni preoccupanti. Se il vostro cane è stitico e vomita, rifiuta di mangiare o appare debole o in dolore, vedete il vostro veterinario. Il vostro cane può avere una condizione che richiede diverse cure. Nei casi più gravi, i cani affetti possono avere le feci molto secche che devono essere rimossi manualmente dal veterinario con un clistere fatto appositmanente per i cani. Ecco dunque alcuni rimedi naturali per i cani.

  • Passeggiate il vostro cane. Come nelle persone, il movimento e l’ esercizio fisico aiuta a tenere l’ intestino piu’ attivo.
  • Assicuratevi che il vostro cane abbia sempre acqua fresca a disposizione.
  • Il vostro cane potrebbe semplicemente bisogno di un po ‘di fibra supplementare aggiunto alla sua dieta.
  • Una fonte preferita di fibra è la zucca rossa lessata e fatta a purea. Il contenuto di fibre nella zucca può aiutare ad ammorbidire le feci facilitando il loro passaggio.
  • Alcune persone hanno avuto successo l’aggiunta di un po’ di crusca nel cibo mescolando al cibo in scatola.
  • I cani che sono intolleranti al lattosio possono bere un po’ di latte per ammorbidire le feci. Tuttavia, non dare troppo o il problema opposto puo’capitare!
  • L’aggiunta di una certa umidità al cibo puo’ aiutare. Aggiungere un paio di cucchiaini di acqua alle crocchette o offrendo un po ‘di cibo in scatola dovrebbe essere sufficiente.
  • Molti proprietari di cani hanno avuto successo usando un prodotto fatta per i gatti che inghiottono peli, conosciuti come “Laxatone.” Questo prodotto a base di petrolio può aiutare il passaggio delle feci.

 

Come visto, ci possono essere molte cause per la stitichezza del cane. Dovrebbe essere quindi a discrezione del proprietario identificare correttamente un caso che può essere trattato a casa da uno che richiede l’attenzione immediata veterinario. Come regola empirica, usare discrezione. In parole semplici, in caso di dubbio, procedte alla clinica veterinaria più vicina!

Fotografia:

Cane con Congiuntivite

Rimedi Naturali per Cane con Congiuntivite

 

Se siete alla ricerca di rimedi casalinghi per la congiuntivite del cane, considerate che la congiuntivite è il termine che raffigura l’infiammazione della congiuntiva del cane, il tessuto trasparente che ricopre la superficie dell’occhio. La funzione principale della congiuntiva è quello di proteggere l’occhio intrappolando detriti e proteggendo l’occhio da virus e batteri pericolosi. Tuttavia, come con qualsiasi tessuto, la congiuntiva può essere soggetta a irritazioni e infezioni, quindi causando congiuntiviti. La congiuntivite è spesso definita come occhio rosa ed è la malattia degli occhi più comuni riscontrati nei cani.

 I Sintomi di Congiuntivite Nel Cane

Quando la congiuntiva di un cane si infetta, gli occhi del cane manifesteranno sintomi evidenti. I sintomi più comuni riscontrati sono, ovviamente, gli occhi rossi, seguiti da secrezioni acquose e trasparenti o di colore giallo, verde e di una consistenza densa. La congiuntivite nel cane può coinvolgere uno o entrambi gli occhi.

I cani che soffrono di congiuntivite possono avere gli occhi dolorosi. Il dolore può essere manifestata in vari modi, ma i segni più comunemente visti sono il toccare con insistenza l’occhio, lo strizzare dell’ occhi l’ interessato o sfregamento dell’occhio sul tappeto.

Puo’ la congiuntivite del cane essere contagioso per l’ uomo? La veterinaria Dottoressa. Ivana Vukasinovic spiega che se l’occhio rosa è causata da un virus, allora di solito non è contagiosa per gli esseri umani, ma se è batterica ci sono possibilità che possa essere trassmessa anche ad esseri umani. Naturalmente, solo il vostro veterinario può in ultima analisi, sapere che tipo di congiuntivite è affetto il vostro cane!

 Cause di Congiuntivite nei Cani

La natura delle secrezioni e se l’infezione è limitata ad un solo occhio o entrambi gli occhi può aiutare a scoprire la causa di fondo. Quando entrambi gli occhi sono generalmente colpite e le secrezioni appaiono trasparenti, allergie o malattie sistemiche possono essere le cause. Altre cause possono essere correlati a sostanze irritanti come polvere, vento, e gli allergeni che spesso causano prurito degli occhi con il cane che passa la zampa sugli occhi e che strofina il suo volto.

Quando un solo occhio è affetto, questo può indicare la presenza di un corpo estraneo o semplicemente  un ciglio che causa sfregamento contro l’ occhio. Quando la secrezione appare come muco o pus e la congiuntiva appare rossa e gonfia, è molto probabile che l’infezione è causata da batteri come lo Streptococcus e Staphylococcus. A volte le secrezioni sono così dense che le palpebre possono apparire sigillate dopo che il cane si addormenta.

Quando il cane tiene l’occhio chiuso dal dolore, un corpo estraneo può essere la causa o il cane puo’ essere affetto da altri disturbi oculari gravi come l’uveite o un glaucoma che può provocare cecità. Spesso i cani con keratoconjunctivits sicca sono erroneamente diagnosticati con per la congiuntivite e sono trattati in modo sbagliata. Keratoconjunctivities sicca è il termine medico per occhio secco e la causa è lacrimazione insufficiente che provoca nel cane secrezioni di tipo mucoide filante dall’occhio. La condizione può essere portare alla cecità se non trattata in tempo ed e’ dato permesso di progredire.

Trattamento Della Congiuntivite

Al fine di trattare con successo la congiuntivite, la causa deve essere affrontato. Importanti causes di disturbi oculari devono essere escluse. Questo è il motivo per cui la maggior parte dei veterinari consigliano di avere animali domestici con problemi agli occhi visti entro 24 ore. I ritardi nel trattamento di gravi disturbi oculari possono causare gravi danni oculari e addirittura la cecità.

Quando la secrezione oculare è purulenta e dovuta a batteri, possono essere necessari antibiotici per eliminare l’infezione. Gli antibiotici sono sotto forma di collirio e devono essere dati sequendo la ricetta senza fermarsi presto, anche se gli occhi del cane sembrano essere in via di guarigione.

I casi di occhio secco  (keracongiuntivite secca) devono essere adeguatamente diagnosticati con un Shirmer test e il trattamento consiste dell’ uso di ciclosporina con lacrime artificiali.

Rimedi Casalinghi per la Congiuntivite nei Cani

Non ci sono davvero rimedi casalinghi che possono aiutare un cane con la congiuntivite una volta che l’infezione ha messo piede, però, l’animale può essere aiutata a sentiris meglio attraverso diversi rimedi casalinghi per la congiuntivite nel cane. Eccone alcuni:

  • Pulire l’occhio con un pezzo morbido di cotone imbevuto in acqua calda e liberarlo dalle secrezioni. Non pulire dentro l’occhio ma attorno ad esso. Fate questo in base alle esigenze.
  • I corpi estranei devono essere esclusi con un buon controllo. L’occhio può essere pulito se arrossata per qualche minuto con acqua fresca dal rubinetto e dovrebbe essere controllato per qualsiasi corpo estraneo. Se si identifica qualcosa, un cotton fioc può essere utilizzato con attenzione e delicatezza per consentire ai detriti di aderire al cotone.
  • I cani con secrezioni acquose dall’ occhio possono essere aiutati in alcuni casi mediante l’applicazione di una bustina di tè caldo umido (solo un tè normale) per gli occhi. La bustina di tè deve essere tenuto contro l’occhio per qualche minuto. Ciò che aiuta a lenire gli occhi e ridurre l’infiammazione grazie al contenuto dei tannini del tè.
  • La soluzione salina sterile semplice (senza disinfettanti) per lenti a contatto può essere utile per pulire l’occhio e dare un sollievo. Utilizzare soluzione salina sterile che si trova comunemente nei negozi di lenti a contatto, suggerisce il veterinario Critical Vet Care.

“Ho conosciuto clienti che hanno risolto il problema nel caso di lieve congiuntivite non complicate con l’irrigazione dell’occhio quattro volte al giorno con il tè freddo. Il tannino nel tè è un agente battericida.” veterinario Dr. Scott Nimmo

Tuttavia, come già accennato, è meglio avere un veterinario dare un’occhiata all’occhio del cane se non sembra migliorare entro 24 ore. Ci sono molte condizioni gravi là fuori (si pensi il glaucoma, che può causare cecità se non trattata in tempo!) E non vale la pena rischiare la vista del cane!

Cane che soffre di mal d’auto

Cane che soffre di mal d'auto

 

Se siete alla ricerca di rimedi naturali per il mal d’auto del vostro cane, molto probabilmente il vostro cucciolo  ha vomitato sui sedili dell’ automobile o possibilmente ha avuto nausea. Giovani cuccioli, in particolare, sono molto inclini al mal d’auto ma anche alcuni cani adulti  lo possono essere quando non sono stati ben abituati sin da giovani a viaggiare in macchina. La soluzione chiave quindi per aiutare un cane che soffre di mal d’auto consiste nel esporre il cane a poco a poco. Ecco alcuni consigli vitali e rimedi casalinghi per trasformare il vostro cane in un fedele compagno di viaggio.

Rimedi Per il Mal D’ Auto Nei Cani

Come la maggior parte delle cose nella vita, chi va piano va sano e lontano. Se non si utilizzano farmaci per il mal d’auto ottenuti dal vostro veterinario, il vostro cucciolo probabilmente richiederà un periodo di acclimatamento tramite l’esposizione graduale per abituarsi alla macchina.

Quindi ricordatevi di mettere da parte un po ‘di tempo per aiutare il vostro cucciolo e assicuratevi di coprire bene quei posti auto solo nel caso in cui il vostro cucciolo o cane si ammala!

 

Lasciate Che il Vostro Cane Esplori l’ Auto

Il primo passo è quello di abituare il vostro cucciolo di cane alla vostra vettura a poco a poco. Idealmente, inizialmente e’ sufficiente portare il cane in macchina e portare con sé alcuni bocconcini, un giocattolo familiare e voi stessi.

Mettee il ​​tuo cane sul sedile e lasciate il vostro cane libero di fiutare intorno. Poi avviate  il motore e …. non andate da nessuna parte. Quello che state facendo è semplicemente abituare il vostro cane all’auto, il suo odore ed i suoi rumori. Il giocattolo permette al cane di fiutare ancora qualcosa familare che viene da casa permettendo rassicurazione. I bocconcini potete darli per premiare  il vostro cane per aver esplorato intorno e per concludere questa prima sessione con una nota positiva. Ripetete l’ esperienza varie volte, prima di portare il vostro cane per un giro.

Saltate il Pasto del Vostro Cane

Stomaco vuoto può significare nulla da vomitare. Quindi questo può aiutare il vostro cane e voi stessi. Poco cibo nello stomaco significa meno disordine da pulire. Idealmente, evitate di dare cibo al mattino se state progettando un viaggio di mattino presto o semplicemente come regola generale, non date alcun cibo per almeno 6 o 8 ore prima del previsto viaggio. L’acqua è OK da dare, ma se l’acqua rende il vostro cane nauseante, potete invece provare a offrire dei cubetti di ghiaccio da leccare.

A Spasso Per Un Giro Breve 

Ora che il vostro cane ha piu’ familiarità con la vettura, i suoi odori ed il suo rumore,  potete fare un breve viaggio intorno al quartiere. Osserva attentamente il tuo cane per i segni di nausea imminente, come leccarsi le labbra e apparire a disagio. Se il cane va bene allora la prossima volte potete provare un giro più lungo un altro giorno.

Se invece il cane si ammala, semplicemente provate di nuovo un altro giorno e state attenti a guidare più lentamente e per un periodo più breve. Ricordatevi di sempre lodare il cane prima di scendere il veicolo, indipendentemente se il vostro cucciolo ha vomitato o no.

Guidate un Po’ Di Piu’

Ora che il vostro cane è OK con la visita del quartiere, potete cercare di essere piu’ coraggiosi e provare a guidare un paio di isolati di distanza. Potete provare a fare un giro di circa 10 minuti di auto. Parlate con il vostro cane con una voce felice, e, se possibile, munitevi di un aiutante che puo’ sedersi accanto al vostro cane, lodandolo e dandogli incorraggiamento.

Se il vostro cane sembra avere nausea, considerate che se tenete una finestra aperta l’aria fresca può aiutare a combattere la nausea. Tuttavia, fate attenzione ad aprire solo un po ‘, soprattutto se se possedete un cucciolo o un cane di piccola taglia. Ci sono stati incidenti di cani che sono stati capaci di fuggire da una finestra aperta o che sono stati ferite tenendo la testa fuori.

Inoltre, considerate che, proprio come le persone, i cani possono sentirsi meglio sul sedile anteriore e guardando in avanti. Potete usare una cintura di sicurezza per cani che può essere utile. Queste cinghie garantiranno che il vostro cane è sistemato  in modo sicuro.

Fate Visite Piacevoli

Alcuni cuccioli o cani sembrano soffrire di cinetosi in primo luogo perché sono nervosi. Questo può essere il caso se portate il vostro cane in auto solo per vedere il veterinario o altre procedure spiacevoli. Invece sorprendete il vostro cane potrandolo in luoghi di divertimento come il parco per cani, una bella passeggiata o a casa di un amico.

Se il vostro cane è nervoso, è possibile utilizzare anche alcuni calmanti. Prodotti come collari Adaptil possono contribuire ad alleviare i cani ansiosi. I proprietari di cani segnalano anche miglioramenti nell’utilizzo di prodotti come Thundershirt, pettorina anti-ansia per cani. Alcuni proprietari di cani riportano anche successo con i fiori di Bach.

E non dimenticatevi di essere un’ autista premuroso. Tenete in mente che alcuni cani possono andare molto bene fino a quando prendete quella stretta curva o qualche sobbalzo. Cercate di essere molto attenti nel prevenire turbolenza nella vostra auto.

Farmaci per Cinetosi nei Cani

Chiedete al vostro veterinario se vale la pena dare al vostro cane dei farmaci per combattere la cinetosi.  Un farmaco spesso usato e’la difenidramina che bisogna somministrato una o due ore prima del viaggio. Ai cani con problemi di glaucoma o della vescica non devrebbero essere somministrato questo farmaco. Un altro farmaco usato e Dramamine che è il marchio per il dimenidrinato che dovrebbe essere dato mezz’ora prima del viaggio. Consultare sempre il veterinario prima di dare ai cani farmaci per uso umano.

Alcuni cani possono richiedere farmaci più forti che sono disponibili sotto ricetta del veterinario. Un farmaco che può aiutare a ridurre la nausea è un farmaco conosciuto come Cerenia (maropitant). Chiedete al vostro veterinario.

Curate con Dolcezza

Se non vi piace dare al cane farmaci per la cinetosi, potete provare i biscotti per cane allo zenzero. Lo zenzero è stato conosciuto da un po ‘di tempo  per la sua efficacia nel ridurre la nausea e la cinetosi.

Come abbiamo visto, il tuo cucciolo o cane può facilmente rivelarsi un bel compagno di macchina. Tutto ciò che serve è un po ‘di tempo, pazienza e lode per ogni segno di progresso. Con il tempo, molto probabilmente il vostro cane vi seguirà un po ‘ovunque, dalle piccole gite  fino ai lunghi viaggi!

Rimedi Naturali Per il Cane con Cancro

Cane Affetto da Cancro

 

Naturalmente, non ci sono rimedi casalinghi or rimedi naturali che completamente curano il cane dal cancro. Se così fosse, ci sarebbero centinaia di testimonianze sulle cure miracolosi per i cani. affetti da cancro. Tuttavia, ci sono molte cose che i proprietari di cani affetti da cancro possono fare a casa per aiutarli. Indipendentemente dal tipo di cancro il vostro cane è affetto, tutti i cani con cancro beneficiano di un fattore comune: hanno bisogno di evitare ulteriore esposizioni a sostanze chimiche e richiedono una dieta specializzata che sarà di aiuto nel raccogliere le forze necessarie per combattere la malattia.

  Come Aiutare Un cane Con il Cancro

I proprietari di cani con il cancro devono essere particolarmente preoccupati del cibo fornito al loro cane prestando particolarmente attentione che il cibo fornisca gli ingredienti necessari per effecttuate il rafforzamento dell’immunità.

Una dieta per i cani con il cancro si concentrerà  nello “sfamere” le cellule tumorali che si nutrono di zuccheri e carboidrati. Ci sono anche diversi “super alimenti,” che sono indicati come “alimenti funzionali”  (functional foods)  che possono particolarment beneficiare i cani con il cancro.

Allo stesso tempo, è importante limitare o meglio evitare, l’esposizione ai radicali liberi e sostanze chimiche che possono influire negativamente sul sistema immunitario. I cani con il cancro hanno bisogno che il loro sistema immunitario  si concentri sulla lotta contro la malattia piuttosto che cercare di combattere elementi non necessari  che si trovano nell’ ambiente del vostro cane.

Dieta Senza Glutine

Mentre le con diete libere di grano beneficiano molti cani, questo in particolare vale per i cani con il cancro. Riso, grano, mais sono i cereali comuni utilizzati in alimenti commerciali per animal domestici. Di solito sono elencati come i primi ingredienti e sono usati come ” sostanze riempitivi,”  che permettono alle aziende di non spendere troppi soldi sulla carne. Non solo i cani non possono digerire cereali correttamente, ma il glutine, in particolare, è un ingrediente che è stato associato con la promozione di cancro causando infiammazione.

Evitare il Fluoruro

Una volta ingerito, il fluoruro tende ad accumularsi nelle ossa del cane, dove stimola la divisione cellulare e la rapida proliferazione degli osteoblasti, le cellule responsabili per la formazione di nuovo osso, spiega la veterinaria Dr. Jean Dodds. Questo può essere un fattore di rischio per il cane affetto dal cancro alle ossa, l’osteosarcoma. Se il vostro cane ha il cancro, è quindi importante evitare di utilizzare acqua arricchita con fluorors- e cibo per cani contenenti farina di ossa, che ha un alto contenuto di fluoruro, suggerisce il veterinario Dr. Damian Dressler.

“Per proteggere gli animali domestici da eccessive esposizioni di fluoruro, i proprietari di cani possono acquistare alimenti per animali domestici che non contengono farina d’ossa e di altri sottoprodotti di origine animale.” ~ Environmental Working Group

Cautela Con Prodotti Pulci/Zecche

Molti prodotti che vengono utilizzati per eliminare pulci e zecche contengono sostanze chimiche tossiche che possono causare il cancro. Le statistiche dicono tutto. Secondo uno studio condotto dalla Purdue University e pubblicato sul Journal of Toxicology and Environmental Health, i cani che sono stati trattati con un minimo di due  applicazioni di prodotti per pulci e zecche in un anno ha avuto un aumento del 60 per cento di cancro alla vescica. I cani che hanno avuto applicazioni più frequenti hanno 3,5 volte più probabilità di sviluppare il cancro. I rischi erano ancora più alto nei cani in sovrappeso e obesi!

Per ridurre la dipendenza su questi prodotti, i proprietari di cani possono fare il bagno ai loro cani più spesso, utilizzare un pettine per trappolare la pulce, lavare i letti del cane spesso e usare l’ aspira polvere, mantenere l’erba corta per prevenire le zecche, e l’uso naturale di prodottti repellenti per pulci e zecche.

Ridurre le Vaccinazioni

Quando un cane ha il cancro ha bisogno che il suo sistema immunitario rimani forte. I vaccini possono mettere a dura prova il sistema immunitario che e’ gia’ abbastanza compromesso. Se si vuole assicurarsi che il proprio cane è protetto da alcune malattie, è possibile chiedere al veterinario di eseguire un “titer test”.

Aggiungere Ingredienti Utili

I cani colpiti da cancro possono richiedere l’integrazione con alcuni super alimenti e integratori che possono aiutare a combattere la malattia meglio. Qui ci sono alcuni ingredienti benefici: il curcuma, mirtilli, broccoli al vapore o in purea (evitare se il cane è ipotiroideo), carote, zucca, cavoli, funghi medici, acidi grassi omega 3 da pesce senza mercurio (evitare nel caso il cane avesse sanguinamento dai tumori), probiotici, ricotta, cardo mariano e spirulina. Naturalmente, tali alimenti integratori devono essere biologici per evitare di aggiungere più sostanze chimiche. Consultare un veterinario olistico per i dosaggi e le raccomandazioni specifiche.

Come si è visto, i proprietari possono aiutare i loro cani combattere il cancro in molti modi. I rimedi di cui sopra sono forniti esclusivamente a scopo didattico e dovrebbero essere ulteriormente discussi con un veterinario per il miglior approccio e il trattamento di maggior successo.

Come Fermare il Sangue Dall’Unghia del Cane

Unghia del Cane che Sanguina

 

Avete tagliato le unghia del cane ma avete tagliato troppo causando il sanguinamanto dall’ unghia del cane? Sicuramente allora state cercando come fermare il sangue dall’ unghia del cane. Cani e gatti necessitano a volte di avere le unghia accorciate. In genere se le unghia del vostro cane stanno facendo quel tipico rumore click-click quando cammina sul pavimento, significa che è tempo di accorciarle. Tagliare le unghie ai cani richiede una certa conoscenza e anche una certa destrezza manuale.

Oltre La Soglia

Al fine di tagliare le unghie del cane è della massima importanza che si abbia una buona visibilità e che si eviti di tagliare troppo. La soglia oltre dove non bisogna tagliare puo’ essere visto sotto una lampada. Se si guardano le unghie del vostro cane (se le unghia sono chaire) si noterà che ad un certo punto c’è una zona rosa. Questa zona è il limite, non si vuole tagliare oltre quest’area. Ciò potrebbe causare emorragie che possono essere difficile da fermare.

Tuttavia, immaginiamo che un giorno o perché tagliate le unghie in una zona illuminata o perché il vostro cane si muove al momento meno opportuno, improvvisamente tagliate oltre la soglia e inizia a schizzare sangue. In tale scenario di sanguinamento dal’ unghio, ci sono una varietà di cose che potete fare per fermare l’emorragia.

Se il vostro cane ha un unghio rotto, la faccenda puo’ essere molto dolorosa. E’ sempre meglio procedere con cautela. Anche i cani piu’ mansueti possono mordere quando hanno dolore. L’ uso di una museruola e’ consigliato.

Come Fermare Il Sangue

Potete mettere sull’ unghia della farina e applicarla con un po’ di pressione. Con la farina si ferma l’emorragia e il sangue viene assorbito. Per funzionare, è necessario tenere il cane per circa cinque minuti fermo in modo che la farina rimane sul posto permettendo al sangue di coagulare. Potete distrarre il vostro cane con dei bocconcini e carezze. Se non si dispone di  farina, l’ amido di mais può anche funzionare.

È possibile  anche utilizzare una saponetta come alternativa. Si può sostanzialmente raschiare l’unghia contro il sapone in modo che diventa ricco con il sapone. Mettere un po ‘di carta velina e mantenere pressione contro l’ unghia con la mano fino a quando l’emorragia si ferma.

Mantenere la gamba interessata al di sopra del livello del cuore sarà anche efficace in diminuire l’emorragia. Dato che la zampa e’ alzata è più difficile per il sangue a salire. Nella maggior parte dei casi, il sanguinamento si arresta entro 5-7 minuti. Se non ci sono segni di arrestamento del sanguinamento, è necessario contattare immediatamente il veterinario. In certi rari casi, il cane puo’ avere una malattia che previene la corretta coagolazione del sangue.

Importanze Della Pedicure

Il taglio  delle unghie del vostro cane è molto più di una pedicure. I cani possono avere problemi a camminare, quando le unghie troppo lunghe. Possono anche presentarsi problemi ortopedici se le unghia del cane sono lasciate troppo lunghe a lungo.

Come si è visto, tagliare le unghie del vostro cane non è un grande impresa. Se vi sentite insicuri, chiedete al vostro veterinario una dimostrazione e vi mostrerà cosa fare. Se il cane ha  unghie scure, può essere difficile rilevare fino a dove tagliare. Potete tagliare solo le punte per adesso per evitare problemi.

Adesso che avete tagliato le unghie del vostro cane, il vostro cane camminera’ molto meglio e  ci saranno meno probabilità di fare danni.

 

Rimedi alla puntura d’ape

 

Rimedi alla puntura d’ape: pungersi da un ape arrabbiato non è divertente e cani spesso pagano le conseguenze. Fortunatamente, la maggior parte delle punture di api causano irritazione locale al massimo, ma è sempre meglio tenere d’occhio il vostro cane per i segni di una reazione allergica. Sapere cosa fare quando il vostro cane viene punto da un’ape, è particolarmente utile, in modo da non essere catturato impreparati.

Estrarre il pungiglione

Dove c’è un cane punto da un’ape, di solito c’è un pungiglione che l’ape ha lasciato alle spalle. Fate attenzione però nel tentativo di rimuoverlo; se si schiaccia, più tossine può rilasciare, che è qualcosa che sicuramente non si desidera! Per farlo uscire, si può dividere il pelo del vostro cane e provare a raschiare via utilizzando l’unghia o l’angolo di una carta di credito.

Calmare il dolore con bicarbonato di sodio

Fare una pasta di bicarbonato di sodio e acqua e applicare sulla zona dopo che il pungiglione è fuori (fate attenzione che il cane non lo lecchi). Fare questo più volte al giorno per fornire sollievo. L’alcalinità del bicarbonato allevia il prurito, suggerisce Larry Thompson un tossicologo veterinaria nel libro “Home rimedi per cani e gatti.” Altre opzioni includono l’utilizzo di una piccola goccia di calamina, un sottile strato di gel di aloe vera o un cappotto rilassante di latte di magnesia.

Ridurre il gonfiore con impacchi

Se l’area appare leggermente gonfia, la si può calmare con impacchi freddi. Il freddo riduce il gonfiore in quanto restringe i vasi sanguigni nella zona, spiega il veterinario Dr. Michael Salkin. Si può semplicemente immergere un piccolo asciugamano in acqua fredda e poi risciacquare e applicare sulla zona.

Comprare un po di “diphenidramina”

Per lieve gonfiore locale, applicare  diphenidramina può aiutare. La dose è di 1 mg per libbra che può essere dato ogni 8 ore per 24 a 36 ore, suggerisce veterinario Dr. Fiona. Il miglioramento è generalmente visto in 30 minuti. Se si nota un rapido gonfiore con le labbra rosse, prurito e gonfiore intorno alla regione occhi e collo, vedere il vostro veterinario come questo può progredire fino anafilattico shock vedere di seguito.

Quando vedere il veterinario

In alcuni casi, i cani possono sviluppare gravi allergie a seguito di punture di api che richiedono attenzione immediata veterinaria. gonfiore del viso che coinvolge il naso o della gola può compromettere la respirazione che porta a una situazione potenzialmente pericolosa per la vita. I segni che suggeriscono shock anafilattico diverso gonfiore del naso e della gola comprendono improvvisa comparsa di vomito e diarrea, calo della pressione sanguigna, gengive pallide, arti freddi, convulsioni e collasso. Se si nota uno di questi sintomi correre al pronto soccorso veterinario come ogni minuto. Se il vostro cane è allergico alle punture di insetti, assicurarsi di portare sempre con sé un epi-pen per il vostro cane con voi.

 

Categories Uncategorized

Cane che Abbaia Troppo

Cane che Abbaia

 

Probabilmente sarebbe molto più facile capire l’abbaire del cane se lo paragonassimo ad una persona che parla. Ogni volta che il vostro cane abbaia o ringhia, sta cercando di comunicare i suoi sentimenti proprio come fanno gli esseri umani. Se il vostro cane abbaia al minimo rumore forse sta solo dicendo: “Ehi, c’è qualcosa là fuori che mi fa preoccupare”, oppure qualcosa del tipo “Non mi piace quando sento dei rumori vicino alla mia proprietà”.

Cane che Abbaia TroppoPer le nostre orecchie abbaiare è semplicemente fastidioso e, a nostro avviso, spesso inutile. Far smettere il vostro cane di abbaiare può essere un compito molto impegnativo, ma allo stesso tempo, sicuramente non volete che il vostro cane smetta di abbaiare quando vi sta avvertendo di qualcosa di sospetto o insolito. Molti proprietari vorrebbero che il loro cane la smetta di abbaiare al postino oppure al camion della raccolta rifiuti. Quindi, ecco di seguito alcuni suggerimenti per provare almeno a ridurre l’abbaiare del vostro cane.

Cani che abbaiano per ottenere attenzione.

Questi cani si sentono semplicemente annoiati o trascurati e sono alla ricerca di una vostra attenzione attraverso l’abbaiare. Se riescono ad ottenere la vostra attenzione, anche se per un istante ed anche solo perche’ li rimproverate, questi cani si sentiranno di aver raggiunto il loro obiettivo e continueranno a ripetere questo tipo di comportamento.

Se il vostro cane abbaia per ottenere attenzione, piuttosto sbadigliate ed ignoratelo. Quando finalmente smette di abbaiare, fategli le feste con tante carezze. A forza di ripetere, Il vostro cane capira’ finalmente che quando e’ tranquillo è premiato, ma quando abbaia non ottiene niente.

Cani che abbaiano per ottenere qualcosa.

Questi cani hanno imparato che abbaiare porta loro risultati e di conseguenza usano la loro voce per ottenere ciò che vogliono. Usualmente, il cane impara questo tipo di comportamento per colpa del proprietario; il cane abbaia ed il proprietario lo accarezza, abbaia ed ottiene cibo, abbaia perche’ vuole entrare o uscire ed il proprietario gli apre subito la porta, ecc.

Per modificare questo tipo di comportamento, se il vostro cane abbaia perche’ vuole essere accarezzato, aspettate che smetta e poi fategli le feste con tante carezze; se abbaia per ottenere cibo, voi aspettate che si sieda tranquillo, solamente dopo potrete accontentarlo; se il vostro cane abbaia insistentemente davanti alla porta, voi apritela ma solo quando si e’ calmato. Magari chiedetegli di sedersi prima di apprire la porta cosi premiate il sedersi piuttosto che l’abbaiare,

Cani che abbaiano per ansia da separazione.

Questi sono i cani che ululano tutto il giorno quando il proprietario e’ assente. Questo può andare avanti e avanti durante tutta l’assenza del proprietario, facendo diventare matti i vicini.

In questo caso, e’ necessario desensibilizzare il cane alla vostra routine quotidiana. In una giornata dove prevedete di rimanere a casa, fate finta di uscire. Ripetutamente indossate la giacca e prendete le chiavi come fate ogni giorno prima di uscire, poi sedetevi sul divano normalmente. Una volta che il vostro cane si trova a suo agio con queste azioni, uscite per un breve periodo e poi rientrate. Quando il vostro cane si trova finalmente a suo agio quando uscite per breve periodo, gradualmente aumentete il tempo della vostra assenza.

Lasciate il vostro cane con giocattoli interattivi come il Kong. Se possibile impiegate qualcuno che passeggi il cane per voi o un pet sitter. Nei casi più gravi il veterinario dovrà prescrivere farmaci anti ansia.

Cani che abbaiano ringhiando in modo aggressivo.

Questi cani fanno sul serio, se l’abbaiare ed il ringhiare in modo aggressivo è diretto verso il proprietario, contattare un comportamentalista specializzato nel comportament del cane. Se il cane abbaia a qualcosa al di fuori della proprieta’, come un animale o un vicino di casa, non sgridatelo per farlo smettere, il cane penserà che voi state abbaiando con lui. Piuttosto dategli dei premietti ogni volta che vede il vicino da una distanza cosi formera’ delle associazioni positive e non sentira’ piu’ motivo di abbaiare.

Cani che abbaiano per paura.

Questi cani hanno semplicemente paura di qualcosa. I cani che abbaiano al camion della spazzatura o ai rombi dei tuoni stanno semplicemente manifestando la loro paura. Il loro corpo si irrigidisce ed indietreggiano dalla loro fonte di paura. Questi cani sono anche i più portati a mordere.

In questi casi, il proprietario dovra’ lavorare sui loro livelli di confidenza. Se il problema sono i camion, portate a spasso il vostro cane vicino a un camion fermo e fateglielo annusare. Andate attorno al camion con il vostro cane e fategli le feste per il suo coraggio. Dategli premietti ogni volta che sente il camion passare.

Ogni volta che si vede un fulmine, date un premietto al cane, in modo che quando il tuono arriva lui lo associera’ con qualcosa di buono.

Indipendentemente dal motivo per cui il vostro cane abbaia, paragonatelo al nostro parlare. Se noi esseri umani dovessimo abbaiare per ogni parola che pronunciamo, saremmo persone molto fastidiose. Imparate a distinguere quale tipo di abbaiare dovrebbe essere corretto, e quale è importante per avvertire il proprietario. Un cane da guardia non dovrebbe essere sgridato se sta abbaiando a rumori insoliti nel cortile. Sentire abbaiare può essere fastidioso, ma dopo tutto è il modo del vostro cane di communicare. Come regola generale, si dovrebbe considerare abbaiare un problema solo quando è eccessivo o quando indica un problema nel comportamento e il benessere del vostro cane.

Rimedi Casalinghi per Alitosi nei Cani

 

Rimedi Casalinghi per Alitosi nei CaniSe siete alla ricerca di rimedi casalinghi per il vostro cane con alito cattivo, non avrete bisogno di visitare la sezione profumi o colluttori nel supermercato. Invece, si possono trovare alcuni prodotti utili nella comodità della vostra casa. Tuttavia, tenete presente che l’alitosi nei cani è spesso un’indicazione di malattia parodontale (parodontite), dove nei casi più gravi, l’unica soluzione è una pulizia dentale effettuata dal vostro veterinario. La malattia parodontale non trattata in tempo, può causare l’alito cattivo, perdita di tessuto osseo, dolore ed infine la perdita del dente. Se pensate che la malattia parodontale è un evento raro, ebbene, non e’ affatto cosi’; si stima che l’80 per cento dei cani hanno un certo livello di parodontite all’età di tre!

Spazzolare regolarmente

Potete immaginare come sarebbe il vostro alito se non vi spazzolaste i denti per anni? Beh, questo è ciò che potrebbe accadere al vostro cane se non gli spazzolate i denti. La sgradevole colorazione marrone situata sui denti vicino alle gengive è tartaro. Prima di diventare tartaro, la placca si accumula sui denti del cane dopo aver mangiato. Quando la placca si accumula, dopo qualche tempo si mineralizza e si indurisce fino a diventare tartaro. Negli esseri umani, raramente si vede tartaro in cosi’ tanta estensione, questo perche’ eliminiamo la placca quando usiamo lo spazzolino, ma il tartaro continua ad accumularsi ancora sotto le gengive. Nei cani, la mancanza di una pulizia regolare dei denti porta a tartaro che si accumula sia sui denti che sotto le gengive. Il modo migliore per evitare l’accumulo di tartaro è quello di spazzare via la placca regolarmente con uno spazzolino, in modo che non abbia il tempo ad accumularsi e causare di conseguenza alito cattivo e parodontite (la malattia parodontale).

Scegliere un buon dentifricio

Probabilmente non troverete il dentifricio per cani al supermercato, ma il vostro negozio di animali piu’ vicino sara’ sicuramente rifornito. Il dentifricio per i cani non sarà alla menta, ma bensi’ al gusto di pollo e manzo, che i cani amano tanto. Questi sapori stuzzicanti per i vostri cani, aiuteranno a rendere l’atto di spazzolare i denti più piacevole e ben atteso. Se si introduce lo spazzolare i denti gradualmente, rendendolo in più piacevole, il vostro cane può realmente imparare ad apprezzarlo, soprattutto se si comincia quando il cane e’ ancora un cucciolo.

Usare carote crude

Le carote non solo sono gustose e sane, ma possono aiutare anche a rinfrescare l’alito del vostro cane. Non usate le carote piccole se il vostro cane tende ad inghiottirle, meglio optare per quelle più grandi in modo che il vostro cane è costretto a masticarle. Le carote sono ottime anche per fibre e vitamina A e C. Controllate sempre il vostro cane quando offrite cose da masticare.

Offrire ossa crude polpose

Come alimentate il vostro cane può fare una grande differenza nella riduzione di accumulo del tartaro. Secondo il veterinario Ron Hines, acune ricerca hanno dimostrato che dare ai cane coda di bue una volta alla settimana può aiutare a prevenire l’insorgenza di grave malattia parodontale. Inoltre, egli fa cenno anche a come cartilagine tipo la trachea di mucca con un po’ di carne attaccata possa aiutare a mantenere i denti del cane in ottime condizioni.

Rinfrescare l’alito del cane

Rinfrescare l’alito del cane non va alla fonte del problema, ma sicuramente aiuta il proprietario a sentirsi meglio in quanto non deve essere costretto a sopportarne l’alito cattivo durante l’interazione con il proprio cane. Ci sono molti prodotti contro l’alitosi del cane, che non necessitano di ricetta del veterinario tra i quali sprays per bocca, compresse di clorofilla e premietti fatti di menta e prezzemolo.

Vedere il veterinario

Se il vostro cane ha l’alitosi constantemente, sarebbe meglio farlo visitare dal vostro veterinario per escludere eventuali patologie. Il veterinario sarà in grado di dirvi se il vostro cane ha la parodontite in uno stadio avanzato o se l’alito cattivo può essere derivante da qualcos’altro, come infezione in bocca, problema digestivo, malattie renali, malattie del fegato o diabete, usualmente accompagnati da altri sintomi.

Categories Uncategorized

Cani Aggressivi Verso gli Altri cani

Cani Aggressivi

 

I cani che non vanno daccordo tra loro possono avere semplici “discussioni”, senza necessariamente morsicarsi, ma questi litigi, che a prima vista sembrano innocui, possono poi degenerare in lotte piu’ serie che, in alcuni casi, possono anche diventare fatali.

Cani Aggressivi Verso gli Altri caniCuriosità su cani aggressivi verso gli altri cani:

-Le cause di lotte tra cani possono essere diverse, ma una delle cause piu’ diffuse sembra essere legata a conflitti su risorse (attenzione, cibo, giocattoli, posti dove dormire).
-I più gravi combattimenti sorprendentemente sembrano accadere tra due cani di sesso femminile.
-Combinazione cane maschio e femmina sembra la più probabile per andare d’accordo.
-E sorprendentemente, sembra che la maggior parte dei litigi avvengano in presenza del proprietario.
-La tipica lotta tra cani si verifica quando un cane percepisce l’altro cane come una minaccia perché l’altro cane ha invaso il suo spazio, ha mangiato il cibo prima di lui, viene accarezzato prima di lui, passa per una entrata prima oppure viene in possesso di un suo giocattolo preferito.
-Certi litigi occorrono quando due o piu’ cani vengono esposti a stimoli fuori da un recinto ed essi ridirigono tra loro l’agitazione sotto forma di aggressione.
-L’invecchiamento è una causa comune di lotte in posti dove convivono piu’ cani, ciò si verifica maggiormente quando si possiede un cane anziano ed un cane più giovane. Questo puo’ cominciare a verificarsi quando il cane più anziano inizia a esporre segnali di invecchiamento, debolezza o malattia.

E’ fondamentale che il proprietario usi molta cautela nel separare i due cani che stanno lottando. Anche se il proprietario può fidarsi ciecamente dei suoi due cani, essi possono ridirigere la loro aggressività verso il padrone ed attaccarlo per sbaglio.

Per evitare che cio’ accada, il proprietario può separare i cani spruzzandoli con acqua o lanciando una coperta su di loro per confonderli e possibilmente fermare la lotta. Un rumore forte può anche spaventarli e fermarli per qualche secondo. Un altro metodo è quello di avere un’altra persona che aiuta, ognuno prende un cane per le gambe posteriori come fosse una carriola, allontanandoli tra di loro, ma facendo attenzione che il cane non si volti per cercare di mordere.

Al fine di ridurre il rischio di scontri futuri ci sono alcune precauzioni che si possono prendere. Comunque e’ importante capire che gli scontri possono ricominciare se i cani non sono controllati e/o non vengono fermati prima che si trasformi in una vera e propria lotta con gravi consequenze.

Il proprietario deve stabilire che i litigi non sono tollerati. Quando il cane inizia a manifestare segni di aggressivita’ (ringhiare, mostrare i denti, abbaiare, o altri atteggiamento aggressivi) sarà necessario addestrare il cane ad ascoltare un comando dato con voce ferma. Un “lascia” o anche un commando come “seduto” o “terra”. Prima di cominciare questo tipo di addestramento sarebbe meglio mettere il guinzaglio al cane. Ripetete più volte e poi provate nel modo più sicuro possibile senza il guinzaglio, magari all’ inizio con una barriera.

Siate pronti ad intervenire con un tubo dell’ acqua o una coperta se la discussione si trasforma in lotta. Avere qualcuno che vi possa aiutare in caso di necessita’ sarebbe preferibile. Facendo sbattere due coperchi di pentole potete fare un rumore abbastanza forte da distrarre i cani. Facendo indossare ai vostri cani un guinzaglio corto con maniglia può aiutarvi a separare i cani subito in caso di necessità.

Tuttavia, se i cani provano ad azzuffarsi, è meglio tenerli separati per un po’, soprattutto se non siete in grado di monitorarli continuamente, al fine di evitare che si facciano male.
In alcuni casi, i cani che hanno avuto esperienze negative, non torneranno ad andare piu’ daccordo tra loro. A questo punto sara’ necessario pensare a diverse soluzioni come impiegare l’aiuto di un veterinario comportamentalista, tenere I cani sempre separati, oppure darne via uno. Anche se quest’ultima soluzione può sembrare un po’ estrema e triste, se non si ha la possibilita’ e lo spazio per tenerli separati in modo permanente, è la soluzione migliore per garantire il benessere e la sicurezza del vostro cane. Una nuova casa senza altri cani procurerebbe meno stress e piu’ serenita’.

Rimedi Per L’ Artrite del Cane

Artrite del Cane

 

Il vostro cane ha raggiunto quello che in anni umani si traduce come anzianità. In questo periodo il cane può avere qualche difficoltà a salire ed uscire fuori dall’auto e può svegliarsi la mattina con dolori reumatici. Mentre questo può essere triste e fastidioso per alcuni proprietari abituati a vedere il loro cane correre e saltare tutto il giorno, la buona notizia è che se si interviene prontamente alla cura dell’ artrite del cane, ci sono ancora buone possibilità di rallentarne notevolmente il progredirsi. E’ fondamentale pertanto, fare vedere il vostro cane dal veterinario ai primi segni di cambiamento. Questo aiuterà il vostro veterinario ad eliminare altre condizioni mediche più gravi come la borreliosi causata da zecche o tumori ossei.

Le Cure Tradizionali

Una diagnosi di artrite nel cane viene data dopo un accurato esame fisico seguito da radiografie. Le razze di cani grandi, di solito dopo 7 anni di età, sembrano essere le più colpite, ma l’artrite nel cane può interessare praticamente ogni razza.

Una volta diagnosticato il cane con l’artrite, il veterinario potra’ prescrivere alcuni farmaci anti-infiammatori. I farmaci piu’ comunemente prescritti dal veterinario sono: Rimadyl, Previcox, Metacam,Etogesic e Deramaxx. Alcuni veterinari potrebbero anche raccomandare l’uso di Tramadol.

Tuttavia, assicuratevi di discutere a fondo con il vostro veterinario sugli effetti collaterali. Vari anti-infiammatori sono stati riconosciuti come cause per aver creato gravi problemi di salute in alcuni cani. Qui di seguito potrete trovare alcune alternative di farmaci anti-infiammatori non steroidei (NSAIDs).

NSAID Terapie AlternativeAdolescenza del cane

Se non volete usare farmaci anti-infiammatori non steroidei (NSAIDs) ci sono varie alternative. Molti proprietari di cani che soffrono di artrite possono essere alla ricerca di alternative perché i loro cani soffrono di problemi digestivi o i proprietari sono preoccupati del rischio di effectt collaterali associati al loro utilizzo.

Ci sono diverse opzioni che possono essere utili per i casi lievi di artrite. Se il dolore del vostro cane non è sotto controllo con questi prodotti, però, potrebbe essere necessario consultare il proprio veterinario per vedere quali altre opzioni si possono provare.

Glucosamina for Artrite Nei Cani

Conosciuto anche come Glyco-Flex o Cosequin, questo non è un farmaco ma piuttosto un integrativo. Quando i cani sono affetti da malattia degenerativa delle articolazioni o osteoartrite le loro articolazioni mancano di liquido sinoviale. Questa carenza di lubrificazione alle giunzioni articolari porta di conseguenza a degenerazione ossea.

La glucosamina deriva dai mitili perna (da qui, l’odore di pesce delle compresse) e serve a riportare le articolazioni ad essere lubrificate nuovamente.

Consultate sempre il vostro veterinario prima di dare un qualunque integratore al vostro cane. La mancanza di consultazione con un veterinario, potrebbe causare un ritardo nel miglioramento o addirittura un peggioramento dei sintomi, dato che il cane potrebbe anche essere affetto da altri disturbi gravi non legati all’ artrite.

Acidi grassi Omega 3

Gli Acidi grassi essenziali Omega 3 per l’artrite del cane sono disponibili in commercio sotto forma di olio di pesce derivati ​​da pesci come il salmone e krill. Acidi grassi omega 3 aiutano cani che soffrono di stati infiammatori come le allergie e l’artrite.

Uno studio del 2012 pubblicato sul Journal of Animal Physiology and Animal Nutrition ha dimostrato un notevole miglioramento nei cani nutriti con una dieta ricca di acidi grassi omega 3. Il miglioramento è stato così significativo che che era paragonabile a cani artritici che assumono farmaci anti-infiammatori non steroidei (Moreau et al, 2012).

Cosa si Può Fare a Casa?

Inoltre a cercare alternative NSAID, ci sono diversi rimedi che possono essere provati a casa per gestire al meglio la condizione e mantenere le articolazioni del cane in buona forma. Di seguito sono diversi rimedi:

Mantenete il Vostro Cane Snello

Più il vostro cane e’ snello e meno pressione e’ esercitata sulle articolazioni. Cercate di non nutrire il vostro cane piu’ del dovuto, soprattutto se non riceve sufficiente esercizio fisico. Se il vostro cane è obeso, consultate il vostro veterinario su come ridurre il peso e, se necessario, su come iniziare un buon programma di esercizio e dieta. Ci sono molte diete per cani che contribuiranno a ridurre il peso.

Usa Rampe per Cani

Se il vostro cane ha difficoltà a salire le scale di casa, entrare in macchina ecc., ci sono rampe speciali apposta per cani che soffrono di questi problemi. Certe rampe si possono anche utilizzare per salire e scendere da un letto o un divano. Ci sono varie tipi di rampe nel mercato oggi in base alle esigenze del tuo cane.

Dieta Per L’ Artrite del Cane

La Hills produce una dieta per cani (necessita di ricetta medica del veterinario), chiamata J/D fatta apposta per i cani che soffrono di artrite. Poiché si tratta di una dieta che necessita di ricetta, il vostro cane dovra’ prima essere esaminato dal veterinario, il quale, se ritenuto adatto, fara’ una ricetta. Ci sono molte recenzioni di proprietari che hanno notato grandi benefici con questa dieta speciale.

Un Letto Ortopedico

Se il vostro cane dorme solitamente sul pavimento, dategli un comodo letto per cani su cui dormire in modo da ridurre al minimo la tipica rigidità mattutina. Le mattine sono dolorose per le persone e gli animali domestici che soffrono di artrite, quindi, per ridurre al minimo il dolore e il disagio, è meglio fornire loro qualcosa di morbido su cui dormire. Oggi ci sono vari letti ortopedici sul mercato fatti appositament per cani affetti da problemi ortopedici.

Tieni il Cane Allenato

Può sembrare strano, ma l’esercizio fisico può effettivamente aiutare il vostro cane che soffre di artrite, naturalmente l’esercizio non dovra’ essere troppo faticoso, piuttosto optate per un livello di esercizio fisico moderato. Un buon livello di esercizio fisico consentirà ai muscoli e legamenti di diventare più forti e percio’ di sostenere meglio le articolazioni.

Attenzione ai Pavimenti

Mettete dei tappetini in alcuni punti della casa piu’ frequentati dal vostro cane, molto probabilmente li usera’ per non scivolare. Se il vostro cane ha problemi ad alzarsi e camminare a causa di problemi all’anca, posizionate un asciugamano sotto l’addome e afferrate le due estremità. Delicatamente tirate verso l’alto le due estremità in modo da ridurre lo sforzo sui fianchi sollevando il vostro cane graduatamente. Assicuaratevi che le unghie del cane sono tenute ben corte, la lunghezza eccessiva non consente un buon appiglio su pavimenti scivolosi.

Prova Gli Integratori

Ci sono molti integratori naturali disponibili senza bisogno di una ricetta veterinaria, che possono aiutare i cani che soffrono di artrite. Tra le erbe ed i prodotti naturali ricordiamo il curcuma, la bromelina, yucca e funghi Reishi per citarne solo alcuni. Come gia’ spiegato precedentemente in questo articolo, gli acidi grassi Omega 3, glucosamina e condroitina sono noti per aiutare gli stati infiammatori nell’ artrite.

Un cane che soffre di artrite non è come una macchina arrugginita che sarà presto demolita. Molti cani con problemi di artrite riescono a condurre una vita sana grazie ai molti suggerimenti e direzioni dei veterinari che si possono facilmente seguire a casa. Alcune persone, dopo aver seguito alcune terapie di cui sopra, hanno visto il loro cane anziano ritornare ad un comportamento da cucciolo. Noi ci auguriamo che i suggerimenti di cui sopra possano aiutare anche il vostro cane a stare meglio.

* Disclaimer Tutti i rimedi suggeriti non devono essere utilizzati come un sostituto per la consulenza veterinaria professionale. Se il vostro cane è malato consultare il veterinario per una visita d’esame. Se il vostro cane sta esibendo problemi di comportamento consultate un comportamentista professionale.